010 5388519
Capodanno alla Spezia, oltre 10mila persone in piazza Europa e migliaia in centro città per dare il benvenuto al 2024

Capodanno alla Spezia, oltre 10mila persone in piazza Europa e migliaia in centro città per dare il benvenuto al 2024

La Spezia, 1° gennaio 2024 – Grande successo per il Capodanno in piazza Europa che, nonostante le condizioni meteo incerte, ha coinvolto oltre 10mila persone. Una piazza da tutto esaurito, dove spezzini e turisti hanno potuto ballare con la musica di Radio Number One, assistere alle esibizioni del comico, cabarettista e imitatore Dario Ballantini, che ha portato sul palco i suoi personaggi più noti come lo stilista Valentino, Vasco Rossi e molti altri. Poi l’esibizione degli Eiffel 65 e lo show “Voglio Tornare negli anni ‘90”, ovvero un programma adatto per persone di tutte le età. Anche nel centro storico i protagonisti sono stati la festa e il divertimento: migliaia di persone si sono potute divertire nei locali e all’aperto, anche grazie alla deroga che ha permesso ai commercianti di poter tenere la musica fino alle due di notte, orario in cui sono terminate le esibizioni in piazza Europa.

 

Il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini dichiara: “Una grande festa per dare il benvenuto a quello che auspichiamo possa essere un anno pieno di soddisfazioni e di grandi risultati per la nostra Città, ma soprattutto per i cittadini, che spero possano realizzare i loro sogni grazie alle opportunità offerte dal nostro territorio. In piazza Europa abbiamo portato artisti conosciuti in tutta Italia, con esibizioni e musica adatta per grandi e piccoli e siamo contenti che il programma sia stato apprezzato, trovando un riscontro molto positivo con oltre 10mila persone in piazza. Anche nel centro storico e nei locali c’è stata molta partecipazione, una notizia positiva soprattutto per il commercio spezzino. Ringrazio tutti gli uffici del Comune che hanno lavorato per rendere possibile questo evento, i volontari delle associazioni di primo soccorso sempre pronti a intervenire in ogni evenienza, i Vigili del Fuoco, le Forze dell’Ordine, la Polizia Locale e il servizio di sicurezza. Auguro a tutti, e in particolare a coloro che hanno dedicato il loro impegno in questi giorni di festa, un felice e sereno 2024”.

Osservatorio Astronomico del Parco dell’Antola

Osservatorio Astronomico del Parco dell’Antola

NUOVO EVENTO SPECIALE – La Luna e le sue Eclissi

Il 28 Ottobre l’Associazione StarAntola Ets promuove un evento speciale con protagonista la nostra Luna e le sue Eclissi, durante la serata sarà possibile osservare un’eclissi lunare parziale!!!

L’evento sarà composto da un unico turno dalle ore 21:15 e sarà strutturato in 4 momenti:
Presentazione in sala conferenza sulla formazione, sulle missioni spaziale e su tanti altri aspetti del nostro satellite
Osservazione dell’eclissi parziale di luna a occhio nudo e tramite proiezione di immagini riprese tramite telescopio.
Visita al planetario con proiezioni appositi atte a spiegare la rivoluzione della luna e la conseguente formazione delle eclissi.
Osservazione al telescopio da 80cm dell’Osservatorio dell’Antola della luna.

La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata tramite:
E-mail all’indirizzo [email protected]
Chiamata/messaggio o Whatsapp a 389 6331785
Messaggio Instagram (Direct) o messaggio Facebook (Messanger) alle pagine dell’Associazione
Tramite l’apposito form sul nostro sito “starantola.it”
L’associazione Star Antola Ets comunica che la partecipazione all’evento è a fronte di un contributo volontario.
Crediti foto: Chiara Righi

Le “Giornate della Vista” della Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia fanno tappa a Genova

Le “Giornate della Vista” della Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia fanno tappa a Genova

Il progetto si pone l’obiettivo di realizzare migliaia di visite oculistiche e fornire occhiali gratuiti

alle persone fragili con difetti visivi

Genova, 13 giugno 2023 – Arriva a Genova il progetto della Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia “Giornate della Vista”, che si pone l’obiettivo di offrire accesso sostenibile alle visite oculistiche alle persone svantaggiate. Il progetto, con il patrocinio della Camera dei Deputati, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Regione Liguria e del Comune di Genova, si svolgerà dal 12 al 23 giugno presso il Centro Congressi Porto Antico.
È proprio a partire da questa tappa, e poi per le successive del 2023, che il Gruppo Barilla supporterà la Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia, donando 2.500 tra merendine, biscotti e snack.

La Fondazione si occuperà di effettuare visite oculistiche a titolo gratuito, donando occhiali da vista a chi ne avesse bisogno. L’iniziativa è rivolta alle persone fragili individuate dalle associazioni coinvolte nel progetto.

Una clinica oculistica, inaugurata alla presenza di Lilli Lauro, Consigliere della Regione Liguria, è stata allestita grazie alla strumentazione tecnica donata da Essilor per l’occasione, nella quale – con il supporto di importanti associazioni quali Comunità di Sant’ Egidio, Ordine di Malta e Associazione Ambulatorio Internazionale Città Aperta, oltre 600 persone saranno visitate dal team di medici oculisti e ortottisti messo a disposizione dall’Istituto Gaslini e dall’Ospedale di Sarzana.
In questa tappa ligure le visite effettuate saranno ancora più accurate grazie ad un macchinario di
ultimissima generazione, l’OTC, con cui sarà possibile individuare moltissime patologie oculari.
Subito dopo la visita medica, gli ottici di GrandVision e Salmoiraghi & Viganò individueranno la migliore soluzione visiva in base alla prescrizione.

I volontari EssilorLuxottica agevoleranno il flusso delle visite oculistiche e la scelta del modello di occhiali
e ognuno di loro parteciperà all’attività con la donazione di un giorno di ferie.

“Crediamo che vedere bene sia un diritto umano fondamentale e per questo ci impegniamo a portare l’iniziativa delle Giornate della Vista in tutta Italia. Anche nel nostro paese, infatti, si può fare molto per favorire l’accesso alle cure oculistiche e l’inclusione sociale. Insieme ai medici oculisti e alle associazioni coinvolte, creiamo un circolo virtuoso, dedicato alla vista delle persone più svantaggiate” spiega il Segretario Generale della Fondazione OneSight EssilorLuxottica Italia, Andrea Rendina.

“Siamo contenti come Oculistica dell’Istituto Gaslini, in collaborazione con l’Ospedale San Bartolomeo di Sarzana, di dare un supporto alle persone in difficoltà che ci vengono segnalate tramite la Comunità di Sant’Egidio – spiega Massimiliano Serafino, direttore UOC Oculistica del Gaslini – Per il progetto della Fondazione OneSight EssilorLuxottica verranno impiegati sei dei nostri oculisti e 4 dei nostri ortottisti. Si tratta di un’iniziativa di alto valore a cui siamo orgogliosi di prendere parte. Il nobile scopo prefissato è di poter dare un concreto aiuto alla popolazione, in particolare a tutti coloro che spesso rinunciano a rivolgersi alle strutture ospedaliere”.

“Il progetto della Fondazione OneSight EssilorLuxottica coinvolgerà un team selezionato di oculisti e ortottisti di cui faranno parte anche diversi medici dell’Istituto Gaslini. Un impegno importante per un progetto di altrettanta rilevanza che permetterà di dare un giusto supporto agli oltre 600 pazienti coinvolti. Una grande opportunità per l’Ospedale di fare la differenza: saranno i nostri medici e ortottisti ad uscire dall’ospedale per andare incontro ai bisogni di tutti i bambini, favorendo l’accesso alle cure, un passo alla volta” ha commentato Raffaele Spiazzi, direttore sanitario dell’Ospedale pediatrico Giannina Gaslini

“Questa bella iniziativa è l’ennesima attività di collaborazione che realizziamo con i colleghi del Gaslini con i quali lavoriamo abitualmente anche nell’ambito di un protocollo d’intesa. Siamo felici di offrire la nostra professionalità alle persone fragili: la vista è importante e va garantita anche a chi non può permettersi l’accesso a visite specialistiche” commenta il Direttore della Struttura Complessa di Oculistica di ASL5, Maurizio Postorino.

“In questo momento difficile di crisi economica che vede un generale impoverimento di tante famiglie, – dichiara Andrea Chiappori, responsabile di Sant’Egidio in Liguria – c’è davvero bisogno di promuovere reti di solidarietà, che sostengano e accompagnino chi è più fragile. Questa iniziativa raggiunge un risultato doppio: da un lato contrasta le crescenti diseguaglianze in campo sanitario, promuovendo il diritto fondamentale alla salute e alla cura per tutti, dall’altro sostiene tanti bambini in difficoltà che, con i loro occhiali, saranno facilitati nell’accesso all’istruzione e alla cultura, da sempre campo di impegno decisivo per Sant’Egidio a Genova”.

La Fondazione OneSight EssilorLuxottica opera in tutto il mondo. Dal 2013 con il sostegno di istituzioni, ONG e una vasta rete partner, la Fondazione ha dato accesso permanente all’assistenza oculistica a oltre 600mila persone e ha fornito occhiali a oltre 61 milioni di individui nelle comunità svantaggiate del pianeta. Facendo proprio l’obiettivo delle Nazioni Unite, la Fondazione si è posta come traguardo quello di contribuire a eliminare i difetti visivi non corretti entro il 2050.

In Italia, l’impegno per il diritto alla vista si concretizza attraverso diversi appuntamenti su tutto il territorio nazionale. Il calendario 2023, oltre alle già realizzate tappe di Roma, Napoli, Bari, Pescara e quella attuale (12-23 giugno) prevede Torino (3-14 luglio), Catania (18-29 settembre), Milano (3-31 ottobre), Belluno (13- 24 novembre) e Verona (4-15 dicembre). Con dieci città in dieci mesi, le “Giornate della Vista” della Fondazione garantiranno a circa 8.000 persone accesso a una assistenza oculistica adeguata alle loro necessità.

Le associazioni coinvolte a Genova

COMUNITÀ DI SANT’EGIDIO Nata a Roma nel 1968 per iniziativa dell’allora studente liceale Andrea Riccardi, la Comunità di Sant’Egidio è conosciuta nel mondo per l’aiuto ai poveri, il lavoro per la pace e il dialogo, l’accoglienza ai rifugiati con i corridoi umanitari, le campagne per i diritti, come quello alla salute in Africa e l’abolizione della pena di morte. Oggi Sant’Egidio è presente in più di 70 Paesi del mondo con oltre 60mila aderenti, uomini e donne di ogni età e condizione uniti dall’impegno volontario e gratuito, e una più vasta cerchia di simpatizzanti e amici che collaborano attivamente in diverse iniziative www.santegidio.org

ORDINE DI MALTA Il Sovrano Ordine di Malta è Ordine Religioso – Laicale ed Ente primario di diritto internazionale. Intrattiene rapporti diplomatici con oltre 100 Stati tra cui la Santa Sede e la Repubblica Italiana.

Diciotto le rappresentanze ufficiali e gli osservatori permanenti presso le Nazioni Unite, l’Unione Europea e numerose organizzazioni internazionali. L’Ordine è presente stabilmente in 58 paesi con undici Gran Priorati e Sottopriorati e 47 Associazioni nazionali, nonché numerosi ospedali, centri medici, ambulatori, corpi di soccorso, fondazioni e strutture specializzate che operano in 120 paesi. I suoi 13.500 membri e 80.000 volontari, coadiuvati da personale di alto profilo professionale composto da oltre 25.000 tra medici, infermieri, ausiliari paramedici e collaboratori volontari, si dedicano all’assistenza dei poveri, degli ammalati e di tutti coloro che soffrono. Per ulteriori informazioni sull’Ordine di Malta www.ordinedimaltaitalia.org.

ASSOCIAZIONE AMBULATORIO INTERNAZIONALE CITTA’ APERTA

L’Associazione Ambulatorio Internazionale “Città Aperta” è un’associazione di medici e volontari che promuove il diritto alla salute proprio di ogni essere umano, di qualunque provenienza geografica, religione e status sociale. Offre un’assistenza medica di base agli immigrati e grazie al soddisfacente rapporto di collaborazione con i consultori, l’Istituto di Igiene , gli ospedali e la ASL di Genova, ai pazienti è attualmente riconosciuto il diritto di accesso ad ambulatori esterni per esami diagnostici, visite specialistiche e consulenze.
L’associazione che opera dal 1994 ha accolto quasi 20.000 pazienti in 29 anni di attività.

“Notturno d’amore” Il Piatto collezione San Valentino … innamorati a Camogli 2023

“Notturno d’amore” Il Piatto collezione San Valentino … innamorati a Camogli 2023

“Notturno d’amore” Il Piatto collezione San Valentino … innamorati a Camogli 2023 e i ristoranti

Iniziativa d’immagine e di promozione turistica, promossa dall’Associazione Commercianti ed Operatori Turistici con il Comune di Camogli, Camera di Commercio di Genova e la collaborazione della Pro Loco, SAN VALENTINO … INNAMORATI A CAMOGLI è l’evento annualmente dedicato alla festa degli innamorati, coinvolgendo i vari comparti economici, commerciali e turistici della città. Notevoli gli eventi culturali che attirano l’attenzione di migliaia di visitatori, artisti, poeti, letterati, scrittori, pittori, fotografi, appassionati del bello, innamorati di Camogli. Fra questi, il PIATTO RICORDO San Valentino … innamorati a Camogli, must dei ristoranti aderenti, che è diventato ormai un oggetto da collezione. Ogni anno con un’immagine diversa, ha innescato nel corso del tempo un vero e proprio movimento di collezionisti che si ritrovano puntualmente nei ristoranti di Camogli per proseguirne la raccolta e all’INFO POINT San Valentino per completarla con quei pezzi mancanti, molti dei quali considerati quasi introvabili.

“Finalmente un notturno”, dicono dalla comunity di San Valentino a Camogli. Ma è un notturno d’amore, che esce dalle tele di Marino Di Fazio, quell’opera meravigliosa che sarà il piatto collezione San Valentino a  Camogli 2023. Di Fazio è un pittore genovese, schivo come il popolo ligure geloso delle proprie cose, che trasferisce nella vocazione artistica il suo mondo interiore di sognatore. È un racconto di sentimenti quello che dipinge e  le sue opere sono favole senza tempo che trasportano lo spettatore al suo interno catturandone le emozioni. E una favola senza tempo è proprio Camogli, quì ritratta per San valentino a Camogli con le sue sfumature e i suoi segreti, in un’atmosfera ovattata e piena d’incanto. L’autore, di Camogli dice : “della Liguria è il mio posto preferito” e si vede che è vero per la delicatezza con cui la dipinge, quasi in un deferente rispetto. Una luna piena, bianca come la via lattea, la rischiara riflettendosi nello specchio acqueo dormiente del porticciolo dove domina la famosa “mancina”, la gru che dal 1800 sovrintende la Calata. L’intimità della sera con le ultime luci accese dentro le case e le persiane verdi di altri già chiuse, la famosa scalinata di marmo bianco che sale alla maestosa basilica di S. M Assunta e quelle nuvolette che paiono sorridere a così tanta bellezza: è così che palpita il cuore di Camogli nel piatto collezione San valentino 2023, un gran regalo a tutti gli innamorati.

Per non perdere il Piatto ricordo 2023 però sarà bene prenotare con tempo nei ristoranti aderenti perché si potrà avere esclusivamente il prossimo febbraio con il menù per la coppia dedicato a San Valentino … innamorati a Camogli.

  • Il Doge Cenobio dei Dogi via N. Cuneo Tel. 0185 7241 – 724407
  • Vento Ariel calata Porto 1 Tel. 0185 771080
  • Da Paolo  salita S. Fortunato 14 Tel. 0185 773595
  • La Camogliese via Garibaldi 76 Tel. 0185 776027
  • Ostaia Da O Sigù via Garibaldi 82 Tel. 0185 770689
  • La Rotonda Camogli via Garibaldi 101 Tel. 0185 774502
  • Boccondivino del Primula via Garibaldi 140 Tel. 0185 0185 770180
  • Enoteca La Bossa di Mario via Repubblica 124 Tel. 0185 772505
  • La Trattoria del Pesce via Garibaldi 192 – Tel. 0185 771101
  • Cucù Camogli via Repubblica 64 Tel. 0185 774527
  • La Cucina di Nonna Nina Via Molfino 126 San Rocco di Camogli Tel. 0185 773835
  • Mille e una notte Via Aurelia 31  Tel. 0185 770310 – cell. 349 2108329
  • Osteria delle 7 Pance – via Garibaldi 133 (Lido) Tel. 0185 777961
  • Fermento via della Repubblica 65 Tel. 0185 694284 – 347 3622651
  • Taberna Messicana Don Ricardo via Garibaldi 202 Tel. 0185 771142 – 340 3926434
  • Tucca e Leva via F. Molfino 150 San Rocco di Camogli Tel. 0185 776035
  • Izoa  via Giuseppe Garibaldi 99 – Tel. 0185 697768

 

 

 

Valli del Parco dell’Aveto

Valli del Parco dell’Aveto

EVENTI DELLA SETTIMANA nelle Valli del Parco dell’Aveto

E dopo Ferragosto… continuiamo a camminare: sabato 21 agosto le Guide del Parco dell’Aveto ci accompagnano sul Monte Caucaso (prenotazione on-line)

Domenica 22 è in programma un appuntamento straordinario con l’Horsewatching: la Guida Evelina Isola ci porterà sulle tracce di cavalli selvaggi e lupi (prenotazioni e info: tel.  347.3819395).

Da giovedì 19 fino al 25 agosto si terrà uno speciale Bike Camp al Prato della Cipolla, S. Stefano d’Aveto, per imparare tutti i segreti della mountain bike con le nostre guide e maestri MTB (info e prenotazioni: tel. 338.6645512 Massimo, 393.9480991 Andrea).

Sempre a Santo Stefano d’Aveto, sabato 21 alle h 17.00, proseguono le Visite Guidate in Musica al Castello Malspina-Fieschi-Doria e tanti altri eventi e intrattenimenti in tutto il Comune (per info e prenotazioni: tel. 0185 88046).

Allo IAT e Centro Visite del Parco dell’Aveto a Rezzoaglio, invece, fino al 31 agosto sarà possibile visitare la mostra Val d’Aveto in Cartolina, cartoline d’epoca dalla collezione privata di Franco De Lucis (info: tel. 0185 870171).

Spazio anche ad attività per il benessere del corpo e della mente.

A Santo Stefano venerdì 20 agosto  ultimi appuntamenti con Working Easy Together con la ginnastica dolce per tutte le età, il laboratorio di movimento consapevole, respirazione e rilassamento e il Naturyoga (info e prenotazioni:  tel. 349.7372120).

Domenica 22 agosto Forest Bathing Liguria invece ci porta nel cuore della Foresta delle Lame per una giornata dedicata al bagno di bosco, ascoltando il nostro corpo e la natura che ci circonda (info e prenotazioni: tel.347.330 2664).

Al Lavandeto di ARnico domenica torna per il terzo anno l’appuntamento con l’evento Profumi, suoni e benessere, che in questa edizione si arricchisce anche di un progetto di arteterapia dedicata ai bambini: Il filo magico: il piatto di famiglia (info e prenotazioni: tel. 338.6005951).

Per serate spensierate in allegria ci vediamo in Val Graveglia venerdì per la Festa delle Fisarmoniche a Conscenti di Ne oppure in Valle Sturla: sabato sera per una serata all’aperto con musica all’Agriturismo La Taverna del Nonno di Borzonasca (prenotazioni:  tel. 333.5878987) e tutte le sere a partire da mercoledì 18 a domenica 22 al Circolo Poche Musse di Mezzanego per una Festa della Birra nel bosco ricca di musica e cabaret (info e prenotazioni: tel. 393.211 9333).

Ritorna domenica 22, con la novità della versione serale, anche  la passeggiata gustosa sui pascoli della Val Graveglia con l’Azienda agricola Marpea al Fior di latte (info e prenotazioni:tel. 328.8740800).

Martedì 24 appuntamento con Val Graveglia con Gusto, serata gastronomica sotto le stelle a partire dalle h 19.30 presso l’area verde Sandro Pertini di Conscenti di Ne.

Consorzio Ospitalità Diffusa “Una Montagna di Accoglienza nel Parco”

Uffici Informazioni Turistiche:

IAT Valli del Parco dell’Aveto – Borzonasca, Via Vittorio Veneto 13

Tel. +39 334 95 75 893 – +39 334 61 17 354

IAT S. Stefano d’Aveto – P.za del Popolo 6

Tel. +39 0185 88 046

IAT Rezzoaglio – Via Roma 47

Tel. +39 0185 87 01 71

Segreteria del Consorzio: Tel. +39 334 61 17 354 – [email protected]